venerdì 5 febbraio 2010

Outcast - Episodio 4

Outcast come Lost, meglio di Flash Forward: quasi tre ore di episodio, registrate in due settimane di viaggio temporale, per dare voce al bambino che è dentro di noi. Quello che vorrebbe pisciare in faccia a David Cage. Quello che chiede ai suoi genitori quale sia il significato recondito di Arkanoid. Quello che si tocca guardando Bayonetta. Quello che gioca col Wii. Quello che rimembra i bei tempi andati di quando qui era tutta campagna. Quello che saluta Marvin agitando la manina. Quello che tre ore di episodio non le monta più, cascasse iddio.

In questo episodio:
Far Cry 2 e la Permanent Death [03:35], la brutta gente che clona i videogiochi [08:06], Outcast Awardz [13:10], bundle multiformato [17:22], Heavy Rain ha spaccato le palle prima ancora di uscire [29:35], genitori e videogiochi [34:16], Bayonetta e il sessismo [43:10].

Ospite in studio: Andrea Babich, il nuovo vate(r) Nintendo. Con lui parliamo di Nintendo [56:21].

Le rubriche!
* Puffetti rosa:
Singstar Vasco [93:38], Dragon Age: Origins [96:11], Left 4 Dead 2 [99:02]

* Ci sta piacendoci:
Alien Breed Evolution [103:26], Max & The Magic Marker [106:58], Risen [108:57], Silent Hill: Shattered Memories [116:20], Just Cause 2 [122:08], The Legend of Zelda: Spirit Tracks [128:20]

* L'angolo della sbroccata:
I videogiochi si sono rincoglioniti [140:53]

* La gente ci scrivono:
Ebbene sì: lo fanno! [157:13]

Soundtraccia: Sega Megadrive - Andrea Babich / Misterious Destiny - Helena Noguerra / Mario Sunshine - Andrea Babich / Waltz for Zora - Nes Kvartetten / Fly Me To The Moon - Helena Noguerra / Like It Like This Like That - Hideki Naganuma / The Concept Of Love - Hideki Naganuma / Please Mr. Postman - The Beatles / Last Wave - Yu Suzuki / Ti sarò devoto, Shigeru Miyamoto - Andrea Babich

Modi per ascoltarci:
Outcast su iTunes
Il link diretto all'mp3 dell'episodio 4

--

Per contattarci:
Scrivi ad Outcast - outcastlive@gmail.com
Il blog di Andrea Babich: The Babich Playground
Il blog di Andrea Maderna: L'Edicola di giopep
Il blog di Elena Avesani: Puffetti rosa
Il blog di Lorenzo Antonelli: Bunker
Il blog di Luigi Marrone: E-Self Electronic Self
Il blog di Mattia Ravanelli: Zave's


23 commenti:

  1. Lo dico anche qui :

    I primi 3 minuti valgono tutto l'ascolto.
    IDOLI.

    N!

    RispondiElimina
  2. Mamma mia che sgallettata, quando rido quanto gallina sonooooo -_- Horror, film horror.
    elena

    RispondiElimina
  3. Ma ahahahahahahaaaaaaaaaaaaa!!! Comincia davvero con la mia canzoncina!!! fantastico. E la storia del cane. Straziante. "questa magari la taglio". Poi quando parte la musica di bayonetta è da brividi. E' da brividi la musica di bayonetta, in effetti.

    RispondiElimina
  4. Sempre migliori, nonostante la lunghezza estenuante.

    Complimenti prima di tutto per gli argomenti, sempre interessanti e non necessariamente legati all'attualità.

    Sono proprio curioso di conoscere la nuova formula, ma sono fiducioso.. spero nella tanto agognata cadenza settimanale / puntata breve, che potrebbe fare la differenza contro la concorrenza.

    Le canzoncine sono una bomba atomica, ho adorato "Maaaario sunshiine!" e "Ti sarò devoto", che ha delle rime meravigliose.

    Vorrei rinnovare la mia stima nei confonti di Luigi (e della sua famiglia ^^).

    Mi viene difficile fare delle critiche ma ci provo:

    - non riesco mai a capire chi è Zave quando apre bocca, il che mi dispiace, sono un assiduo lettore del suo blog. Forse gli manca un po di caratterizzazione vocale, che ad esempio in Giopep è strabordante

    - Babich si sentiva male (per assurdo però questo mi aiutava a capire quando fosse lui a parlare): spero possa diventare un ospite fisso, così come le sue canzoni. (spero le riproporrai anche nelle prossime puntate, magari sottoforma di sigle per le varie sezioni)

    Vorrei infine sapere quanti anni ha Elena, mi stupivo della sua presenza quando parlava di giochi attuali (non mi sembra molto "into", la vedevo un po' forzata) ma mi ha stupito mentre parlava di avventure grafiche e giochi dei primi anni '90. Quindi promossa, ora che l'ho conosciuta un po' meglio.

    Ho finito, scusate il flusso di coscienza.

    RispondiElimina
  5. Gravitiamo un po' meno tutti attorno alla stessa età. C'è chi ha qualche anno in più e chi ha qualche anno in meno. Non avrai altre informazioni da me. :D

    RispondiElimina
  6. Rileggendo il commento mi sono reso conto della inopportunità della domanda.. visto che sono andato a vedermi il suo profilo su blogger ^^

    Mettiamola così, vorrei avere un approfondimento sul suo background videoludico.

    RispondiElimina
  7. Riascoltati l'inizio dell'episodio 2.

    RispondiElimina
  8. Prova. Prova, Ssàa8 febbraio 2010 23:23

    Brillanti come sempre.
    Davvero un piacere ascoltarvi (e la frequentazione assidua di alcuni dei relativi Blog rende il tutto ancora più "immersivo").
    Bravi, dicevo,
    e la lunghezza non inficia la godibilità dell'ascolto, ma i commenti così intrinsecamente anti-Nintendo di Giopep (con tutto il rispetto) abbassano il tono non di poco.

    RispondiElimina
  9. Prova. Prova, Ssàa8 febbraio 2010 23:35

    Ah.
    P.S.

    Ascoltare, infine, "Shigeru" di Babich, sapendo che ha abbandonato NRU, è un dolore da lacrime.
    Mica da ridere.
    (Davvero, se diventasse ospite fisso la ferita si rimarginerebbe meglio).

    RispondiElimina
  10. Uhm, ma quali sarebbero i miei commenti intrinsecamente anti Nintendo? Al limite anti fan (o cmq un certo tipo di fan), che è cosa ben diversa, ed è comunque solo un momento, ma per il resto? Caspita, Mario è il mio gioco del 2009, difendo il diritto di Nintendo di dedicarsi al suo target, ho pure fatto voto di parlare bene di un gioco Wii al mese... dov'è che sarei anti Nintendo?

    RispondiElimina
  11. Prova. Prova, Ssàa9 febbraio 2010 13:28

    Beh, intanto il "voto" di "dover" parlar bene di un gioco Wii al mese mi sa tanto di elemosina, ecco. Come avesse bisogno di favori.
    (ma nell'impersonalità dell'assenza di voce non leggerci astio, eh).
    Poi non è che mi sembra tu ti sia riferito limitatamente ad un tipo di fan: a me è sembrato di sentire che il target Nintendo sia quello di gente
    che guarda Burton illudendosi disperatamente di esser sola e incompresa.
    Non credo che per apprezzare Nintendo sia necessario essere affetti da disturbi mentali, come fosse una scelta talmente assurda da andare
    giustificata.
    (Sorvolando, poi, sul fatto che chi compra il Wii lo faccia 9 a 1, perché non ha i soldi per comprarsi la concorrenza: una logica che mi sa di mercatino anzi, peggio, di forum).

    Che poi c'è chi, al contrario, s'imballa sentendosi "tradito" da Nintendo in favore di nuovi target ('che la nonna col wiimote in mano andrebbe buttata dalle scale poi, siam d'accordo. Anche se forse eri meno drastico. Che comunque, fortunatamente, nella vita reale non ne ho vista nemmeno una).

    Sul fatto che Mario sia il tuo gioco 2009 mi fa piacere, ma m'infastidice il fatto che un tostapane con stampigliato sopra "Mario" venderebbe.
    Intendiamoci: sul fatto che negli anni a volte Mario sia stato un po' inflazionato mi trovi d'accordo. Ma vediamola obiettivamente: quanti giochi
    di Mario ci sono, in circolazione, che fanno proprio schifo che non si possono guardare? Pochissimi, no? (anzi, veramente nessuno, entro i termini
    che ho posto poc'anzi).
    Che 8 (dico otto) Mario Party forse sono un po' troppi non ci sono dubbi, ma a parte la ripetitività che li fa venir a stufo la qualità dei giochi, anche negli spin-off, non è mai venuta meno.

    Se il nome "Mario" vende c'è un motivo (e no, non è la campagna marketing o il modo in cui viene "spinto") e mi rompe starlo a ribadire quando è un argomento trito&ritrito e, soprattutto, quando ti sei appena finito di leccare dai baffi quel pezzo di level design di NSMBW.

    Beh, ci sarebbe altro, ma non vorrei trasformare questo messaggio in "Outcast 4-Giopep: il processo" e soprattutto sto scrivendo con i riferimenti di lunghezza
    sfalsati dal blocco-note e già immagino questo testo, incollato sul sito, di una generosa lunghezza di 52 cm in verticale. Magari nel prossimo!

    Ah, a Luigi Marrone:

    Anch'io spesso vedo quelle maraviglie d'ispirazione e stile che sono graficamente, spesso, i giochi Nintendo e non posso fare a meno di pensare a come sarebbero con quel tanto di definizione in più ( ma penso sia un'eresia condannare il gioco a priori solo per la mancanza del dettaglio grafico)
    che poi quanto a definizione ci può stare, ma se parli di colori allora no: in Mario Galaxy anche solo i rossi e i blu della tuta del Nostro
    che si staglia su un verde prato sono così vibranti, di una brillantezza, una luminosità da bucare qualsiasi HD.

    Grazie & arrivederci.

    RispondiElimina
  12. Non leggo astio, cerco solo di chiarire le cose. :)

    [Voto]
    Nasce più che altro come scherzo su TFP, perché pare che di Wii si finisca sempre per parlar male. Era un "ma non è vero, io per esempio non ho nulla contro il Wii e anzi, da oggi faccio voto di parlare...". Non è un voler dire "Nintendo ha bisogno di protezione".

    [Burton]
    Non ho parlato di quale fosse il target Nintendo, quanto piuttosto di un certo tipo di atteggiamento che avevano i fan nel periodo GameCube. Ovviamente è una provocazione, ma è comunque una provocazione, ripeto, contro i fan (anzi, i fann), non contro Nintendo.

    [Soldi]
    Non parlavo di TUTTI quelli che hanno Wii. Il punto è che sono abbastanza convinto che ci sia una fetta di persone "di traverso" fra il casual e l’appassionato, che sono passate da PS2 a Wii per vari motivi. Da un lato il Wii è un po' il successore di PS2 nel discorso "la macchina da gioco che hanno tutti, di cui parlano tutti, che è anche un po' di moda avere". Dall'altro ha avuto un prezzo per un certo periodo nettamente più abbordabile rispetto a PS3. Coi prezzi attuali, però, chi vuole comprare una console per giocare a Call of Duty probabilmente prende in più alta considerazione le console HD. Fra l'altro, cosa intendi per "9 a 1"? Io questo discorso l'ho tirato fuori mentre si parlava delle versioni Wii di giochi come Call of duty, non mi riferivo certo a tutto il pubblico Nintendo. Mi pare folle pensare che i 50 milioni di acquirenti del Wii siano persone che vorrebbero in realtà la PS3.

    [Mario]
    Che qualsiasi titolo con sopra scritto Mario venda non era una considerazione negativa su Mario o Nintendo, era solo il constatare un dato di fatto: quei giochi vendono uno sfracello. Le altre produzioni Nintendo che interessano anche agli "hardcore gamer" vendono nettamente meno. Mario Party 8 e Mario & Sonic alle Olimpiadi hanno venduto entrambi cinque volte quello che ha venduto Metroid Prime. Ma non sono considerazioni negative su Nintendo, o sul pubblico Nintendo, o su Mario, o sulla Vergine Maria, è semplicemente constatare quali siano i risultati dei giochi. Sto facendo un discorso sulle vendite dei giochi Wii, mi pare normale notare che tutto quanto è legato a Mario vende benissimo.

    È paradossale: capisco la provocazione contro i fan, ma negli altri punti tutto stavo facendo tranne che attaccare Nintendo, anzi, a tratti la difendevo (pensa al discorso sul fatto che non spetta a loro promuovere un Dead Space)! Mi sembra tu ti sia convinto di un mio astio nei confronti di Nintendo e per questo motivo finisca per leggere "filtrate" tutte queste mie uscite. Oh, poi magari è anche colpa mia, se ti sei fatto 'sto filtro, ma ti assicuro che non ci sono questo tipo di intenzioni e di astio.

    Ho sempre apprezzato Nintendo, anzi, ai tempi dell’N64 ero anche strenuo difensore in giro per forum contro la cattiva PlayStation! :D L'unica loro macchina che ho vissuto in maniera un po' distratta è il Gamecube, ma soprattutto perché il lavoro mi spingeva altrove. Ma, per dire, gioco molto più con Wii che con PS3 o PC. Figurati che non ho neanche in antipatia la deriva "casual" di Nintendo e il loro puntare sulle nonne e sul Wii Fit (ma proprio per niente, eh)!

    P.S.
    Sono d'accordo sul fatto che i giochi Nintendo (e pure altro, tipo Muramasa) siano bellissimi da vedere e che sia un peccato trascurarli per il problema della definizione. Però capisco anche uno che si sente scoraggiato perché è abituato a un certo tipo di resa sul suo pannello HD e si ritrova con un Wii che rende molto meno. E non è solo una questione di potenza della console, ma anche del fatto che su molti pannelli HD le fonti a bassa definizione si vedono uno schifo (e a quel punto meglio rispolverare il vecchio tubo catodico... se ancora ce l'hai). Alla fine sono anche cose istintive, immagino: se c'è questa barriera che ti frena, e comunque ci sono altrove una marea di altri giochi che ti interessano...

    RispondiElimina
  13. Bellissima puntata.
    Lunga mai noiosa, splendide le canzoni.
    Giopep parli da solo o ci sono dei commenti censurati: hai 5 post in fila ma non capisco alle critiche di chi stai rispondendo.
    Ci sono delle cose su cui non sono concorde ma trovo infantile farne un caso di fede talebana: sono solo delle opinioni.
    Comunque spettacolare la frase "i videogiocatori giocano coi figli, i telespettatori li abbandonano di fronte alla tv", la userò come firma nei forum.
    Fleym

    RispondiElimina
  14. Fleym, non ho cinque post in fila: quelli senza la foto non sono miei. :D

    RispondiElimina
  15. Generalmente i podcast mi sfavano dopo un 20/25 minuti, ma devo dire che voi siete veramente uno spettacolo.

    Divertenti, competenti e ben amalgamati intra vos.
    Bravi!

    RispondiElimina
  16. Grandi ragazzi!

    Viva le capoarea!

    RispondiElimina
  17. Ottimo episodio.

    Volevo segnalare un evento inquietante: sia voi che noi (inteso come Gaming Effect) ci siamo ritrovati a nominare Ubaldi senza alcuna intesa o sincronismo.
    Credo a questo punto che sia l'ennesima conferma: il popolo videogiocante italiano non lo sopporta più.
    Ieri sera, mentre vagavo nella Rapture di Bioshock 2, mi sono ritrovato due ricombinanti nella stessa area con la sua voce. Volevo spegnere senza salvare.

    Parlando d'altro: additate Bayonetta come personaggio stereotipato fine a se stesso ma poi finite sempre a sputare veleno su Cage. Almeno Heavy Rain sui personaggi dovrebbe essere curatissimo. Forse il gameplay rimarrà fallato ma proprio nei protagonisti potrebbe essere vincente. No?

    RispondiElimina
  18. Ubaldi è un bravo professionista, ma ha una voce troppo caratterizzata e quasi caricaturale. Sicuramente conta molto anche il fatto che per molti di noi sia indissolubilmente legato a Four, ma che ci si può fare? :)

    Per quanto riguarda Heavy Rain, occhio: io non do per scontato che il gameplay sia fallato. Alla fine, sotto questo punto di vista, in Fahrenheit il problema era soprattutto di equilibri fra le componenti, di abbandono delle belle idee iniziali mano a mano che si andava avanti nel gioco.

    Per quanto riguarda i personaggi, vediamo. Se devo basarmi su Fahrenheit, beh, non ci siamo: i personaggi, soprattutto quelli femminili, erano davvero trattati male. Fahrenheit aveva una pessima sceneggiatura, che reggeva nelle fasi iniziali soprattutto grazie al bello spunto di partenza, ma finita lì.

    Ci spero, ci spero tantissimo, però. :)

    RispondiElimina
  19. Ubaldi è un ottimo professionista e la sua voce è decisamente versatile. Il vero problema, dal mio punto di vista, è che lo stanno inserendo davvero troppe volte nelle produzioni degli ultimi anni, anche con molteplici personaggi all'interno dello stesso gioco.
    Ovvio che quindi, alla lunga, si sviluppi un certo tipo di avversione.

    Di Heavy Rain ne riparleremo a gioco ultimato: io sono tra quelli che ha deciso per il black out mediatico da mesi e non ha provato nemmeno la demo.
    Se sarà deludente sarò il primo a scriverne male.
    Ovviamente mi auguro che le cose vadano diversamente.

    RispondiElimina
  20. Ecco, io non sono troppo d'accordo sulla versatilità: non dico sia monocorde, però...

    D'accordo su Heavy Rain, inutile continuare a parlarne. Pure io non ho provato la demo, pur avendo letto qualche notizia e qualche stralcio di recensione.

    RispondiElimina
  21. La lunghezza è effettivamente un po' eccessiva. Specie per quanto riguarda l'mp3, ascoltare un intero file di 3 ore è disagevole. Forse sarebbe meglio avere un mp3 per ogni parte dell'episodio (anziché scaricare un mp3, si potrebbe scaricare una cartellina con dentro i vari file). Intanto, cresce l'hype per l'episodio 5 :D

    RispondiElimina
  22. Oh, tutti a trollare sul blog di Jaffe che ora è aperto XD! http://www.davidjaffe.biz/

    RispondiElimina

cookieassistant.com